Cinema Multisala Tirreno Cecina - il cinema "digitale" e "3D" a Cecina













Transformers - L'ultimo Cavaliere



































        
I Transfomers, robot alieni dal pianeta Cybertron, vivono tra noi ormai da anni, ma si nascondono dalle forze speciali del governo Usa. Quando un gruppo di ragazzini entra nell'area proibita di Chicago, dove ci fu una grande battaglia nel terzo capitolo della serie, Cade Yaeger interviene a salvarli e riceve da un Transformer vecchissimo e moribondo un antico talismano, che gli si attacca addosso. Yaeger e la giovanissima Izabella sfuggono all'arresto e si rifugiano in una grande discarica di automobili, dove vivono diversi Autobot. Il governo sa che sta arrivando dallo spazio qualcosa di enorme e per fermarlo i suoi funzionari sono disposti a venire a patti con Megatron, liberando alcuni dei suoi più pericolosi Decepticon. Questi danno la caccia a Yaeger, che viene però salvato dal robot maggiordomo Cogman, al servizio di un Lord inglese che intende svelare a Yaeger la storia segreta dei Transformers. Nel suo castello viene convocata anche la professoressa di storia e letteratura Vivian Wembley, la cui dinastia è legata al mistero. Nel mentre Optimus Prime, sul pianeta Cybertron, è stato soggiogato dalla divinità aliena Quintessa, i cui piani per la Terra sono semplicemente apocalittici.
Non c'è al mondo un cinema capace di riempire gli occhi con immagini di tale maestosità spettacolare come quello di Michael Bay, allo stesso tempo non c'è neppure un cinema così implacabile nello stimolare continuamente lo spettatore, in una batteria di effetti speciali e brevissime inquadrature che alla lunga risultano spossanti.
Se esteticamente Bay nell'ultima ora dà davvero il meglio di sé, ripagando tutto sommato della pazienza per le parti più superflue del racconto, dall'altra la saga di Transformers rimane vittima di intrecci inutilmente arzigogolati e del tutto improbabili. Non sembra esserci niente di troppo ridicolo o tragico per gli sceneggiatori, che aprono il film ai tempi di Re Artù e Merlino e non si fanno neppure mancare riferimenti al Terzo Reich e alla Prima Guerra Mondiale. In fatto di guerra Bay ha da sempre un ottimo rapporto con la marina e l'aviazione degli Stati Uniti e lo dimostra in uno sfoggio di mezzi militari come raramente si è visto sullo schermo, il tutto inquadrato con un'enfasi spettacolare che ne fa l'apologia e inserito in un prodotto per ragazzi come il più surrettizio e insidioso degli spot per l'arruolamento. Roba da Starship Troopers che macchia ideologicamente il film, lasciando un retrogusto manipolatorio davvero fuoriluogo in un'opera che si presenta come il più innocuo degli intrattenimenti.

G.    22/06     1 Spettacolo                               21.30                    
V.    23/06     1 Spettacolo                               21.30 
S.     24/06      1 Spettacolo                               22.00
D.    25/06     1 Spettacolo                               21.30                         
L.    26/06     R I P O S O
M.   27/06     1 Spettacolo                               21.30             
Mc. 28/06      1 Spettacolo                               21.30               

TRANSFORMERS
TRANSFORMERS - NOME E COGNOME
MAIL
TRANSFORMERS - SPETTACOLI
GIOVEDì 22 21.30
VENERDì 23 21.30
SABATO 24 22.00
DOMENICA 25 21.30
MARTEDì 27 21.30
MERCOLEDì 28 21.30
TRANSFORMERS - NUMERO BIGLIETTI
1
2
3
4
REGOLE DELLA PRENOTAZIONE
  1. La prenotazione non vale per il giorno stesso, ma per i successivi;
  2. Si prega di stampare la mail di conferma della prenotazione, che vi arriverà via mail;
  3. Presentarsi alla cassa, almeno 20 minuti prima dell'inizio del film, presentando la mail di conferma.




La Mummia 



































        
Nick Morton è un mercenario che collabora con l'esercito, ruba all'archeologa Jenny Halsey le indicazioni per trovare un'antica tomba e, nel tentativo di salvarla dagli integralisti islamici, finisce per farla bombardare dai droni. Questo apre l'accesso a una enorme grotta in Mesopotamia, dove si trova il sarcofago della principessa egizia Ahmanet, che ha voluto portare il Dio della morte Set sul nostro mondo, ma fu fermata e mummificata prima di completare il rituale. Nick vi entra insieme a Jenny e all'amico Chris, quindi i tre liberano il sarcofago di Ahmanet e lo caricano su un aereo militare, che però i poteri della principessa fanno precipitare su una chiesa in Inghilterra. Jenny si salva dalla caduta, ma Nick dovrebbe sfracellarsi, invece si risveglia in obitorio misteriosamente senza un graffio e con forti allucinazioni che lo attraggono irresistibilmente verso il sarcofago. Basteranno i mezzi dell'organizzazione segreta per cui lavora il dottor Henry Jekyll a spezzare la maledizione della risvegliata e potente principessa Ahmanet?
Con una trama ricchissima di elementi, caricata di molti dialoghi chiarificatori, ma anche disinvolta nel sorvolare sulle cose meno logiche - come il coinvolgimento dei crociati che dividono e seppelliscono il coltello di Set in Inghilterra - La Mummia ha l'ingrato compito di riprovare a lanciare il Dark Universe della Universal, come già aveva tentato di fare prima di lei Dracula Untold ora però considerato "fuori canone".
La necessità di piazzare le basi non solo di una complessa storia, ma di legarla a elementi che saranno espansi nei prossimi numerosi capitoli, finiscono però per appesantire mortalmente il film e privarlo di quella poca levità dimostrata nella prima fase, senza guadagnargli alcuno spessore drammatico. Alla regia quello di Alex Kurtzman, noto soprattutto come sceneggiatore e fin qui dietro la macchina da presa solo di un paio di episodi in Tv e di Una famiglia all'improvviso, è praticamente un esordio e dimostra tutta l'inesperienza di chi non ha mai gestito complesse scene d'azione. La sparatoria iniziale per esempio è interamente inquadrata addosso ai protagonisti, il nemico quasi non si vede e il senso dell'ambiente manca completamente. Va meglio con l'aereo che precipita, non a caso la scena più vista anche nei trailer, mentre i successivi scontri e inseguimenti sono basati su continui stacchi di montaggio e privi, anche per la scelta produttiva di fare un film per famiglie, di reale violenza, dunque poveri sia di tensione sia di spettacolo. Pessimo in particolare quello con Mr. Hyde, interpretato da Russel Crowe, la cui trasformazione è a dir poco deludente e il cui combattimento risulta tutt'altro che memorabile. Non aiuta poi che il personaggio di Tom Cruise, per via della maledizione, sia praticamente indistruttibile, infatti a mettere un po' di pepe finisce per essere banalmente la consueta donna in pericolo, interpretata dalla bella ma non troppo espressiva Annabelle Wallis. Meglio di lei la carismatica Sofia Boutella, nelle vesti stracciate dell'inarrestabile Mummia, peccato che il suo look finisca a tratti per ricordare brutte cose: l'Incantatrice di Suicide Squad.



  
   

          
Mc. 21/06       1 Spettacolo                                21.30
G.    22/06     1 Spettacolo                               21.30                    
V.    23/06     1 Spettacolo                               21.30 
S.     24/06      1 Spettacolo                               22.00
D.    25/06     1 Spettacolo                               21.30                         
L.    26/06     R I P O S O
M.   27/06     1 Spettacolo                               21.30             
Mc. 28/06      1 Spettacolo                               21.30        


LA MUMMIA
LA MUMMIA - NOME E COGNOME
MAIL
LA MUMMIA - PROGRAMMAZIONE
MERCOLEDì 21 21.30
GIOVEDì 22 21.30
VENERDì 23 21.30
SABATO 24 22.00
DOMENICA 25 21.30
MARTEDì 27 21.30
MERCOLEDì 28 21.30
LA MUMMIA - BIGLIETTI
1
2
3
4


REGOLE DELLA PRENOTAZIONE
  1. La prenotazione non vale per il giorno stesso, ma per i successivi;
  2. Si prega di stampare la mail di conferma della prenotazione, che vi arriverà via mail;
  3. Presentarsi alla cassa, almeno 20 minuti prima dell'inizio del film, presentando la mail di conferma.

Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint